Politica Italia

Letta: “Crescita su 1% nel 2014, no autocompiacimenti senza calo disoccupazione”

Letta: "Crescita su 1% nel 2014, no autocompiacimenti senza calo disoccupazione"

Letta: “Crescita su 1% nel 2014, no autocompiacimenti senza calo disoccupazione” (Foto LaPresse)

ROMA – “Nel 2014 ci sarà la crescita in Italia e vogliamo raggiungere almeno l’1%”. Enrico Letta è arrivato a Bruxelles il 29 gennaio e ha spiegato che nonostante il ritorno alla crescita, il governo non avrà spazio per autocompiacimenti “finché la disoccupazione non scende”.

Letta ha spiegato che la lotta alla disoccupazione “è il vero tallone di Achille del nostro paese” e resta la “priorità” e nonostante i progressi sul fronte della crescita e dei conti pubblici “non possiamo permetterci di compiacerci fino a che la lotta alla disoccupazione non porti risultati”.

Il premier ha poi ribadito: “Nonostante il ritorno della crescita, la discesa del debito, non dobbiamo autocompiacerci finché la disoccupazione non scende”.

In una conferenza stampa a Bruxelles il premier ha poi aggiunto: “La stabilità è un punto fondamentale, sono convinto dell’importanza della stabilità in quanto tale. L’ instabilità è il più grande nemico della competitività”.

“Tragedie come quelle vissute a Lampedusa non devono ripetersi più”: lo ha detto Letta da Bruxelles sottolineando che l’Italia “chiede più Europa e faremo di tutto perché questo tema sia tra quelli centrali della presidenza italiana Ue. Ringrazio il presidente della commissione Ue Barroso per il post Lampedusa: la sua presenza fisica sull’isola è stata un segnale molto forte che l’Europa c’è”.

To Top