Lettera di Berlusconi all’Ue, l’Ugl: “E’ troppo. Agiremo con gli altri sindacati”

Pubblicato il 26 ottobre 2011 20:31 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2011 20:54

ROMA, 26 OTT – ''La misura e' colma. Con la lettera del governo italiano alla Ue si e' andati oltre le nostre peggiori aspettative. A questo punto, vista anche l'assenza totale di condivisioni sui sacrifici da imporre alla parte più indifesa del paese, ci sentiamo liberi di intraprendere tutte le azioni necessarie per mostrare tutto il malcontento delle persone che rappresentiamo''. Cosi' Giovanni Centrella, segretario generale dell'Ugl, chiedendo "alle altre confederazioni di prendere in seria considerazione un'iniziativa comune a difesa non solo degli interessi e dei diritti di lavoratori e pensionati, ma a questo punto di tutto il popolo italiano''.