Servizio civile, in Italia torna il “militare”? Il ministro Pinotti ci pensa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2017 15:18 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2017 13:16
Leva obbligatoria, in Italia torna il "militare"? Il ministro Pinotti ci pensa

Leva obbligatoria, in Italia torna il “militare”? Il ministro Pinotti ci pensa (foto d’archivio Ansa)

ROMA – In Italia si torna ad forma di leva obbligatoria, ossia al militare per i maschi che raggiungono i 18 anni? Non proprio la divisa e la naja, ma un servizio civile nazionale: lo propone il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. La riproposizione di una qualche forma di leva obbligatoria declinata in termini di utilizzo dei giovani in ambiti di sicurezza sociale “non è un dibattito obsoleto”, tanto che in Europa “si è riaperto non solo in Svezia ma anche in Francia, dove, alle ultime presidenziali, l’argomento è stato toccato da molti candidati, compreso Macron”. La Pinotti ha parlato a margine della sfilata degli Alpini, a Treviso. Una leva, ha specificato, “non più solo nelle forze armate ma con un servizio civile che divenga allargato a tutti”.

“Da un lato, per le missioni internazionali – ha osservato il ministro – abbiamo bisogno di militari professionalmente preparati e qui la leva obbligatoria non sarebbe lo strumento più idoneo. Ma l’idea di riproporre a tutti i giovani e alle giovani di questo paese un momento unificante, non più solo nelle forze armate ma con un servizio civile che divenga allargato a tutti ed in cui i giovani possono scegliere dove meglio esercitarlo – ha concluso Pinotti – è un filone di ragionamento che dobbiamo cominciare ad avere”.