Liberalizzazioni, Bernini: "Grazie a Pdl dl più equo ed europeo"

Pubblicato il 28 Febbraio 2012 - 21:45 OLTRE 6 MESI FA

ROMA, 28 FEB – ''Come sempre a fronte di un provvedimento complesso ed incisivo come il decreto liberalizzazioni, ciascuna forza politica tende a rivendicare la pregnanza del proprio apporto. E' tuttavia evidente dal testo che il Senato si appresta a licenziare, che la ridefinizione della ratio del decreto si deve all'azione politica ed alle proposte del Pdl'': cosi' Anna Maria Bernini, Portavoce Nazionale Vicario del Pdl.

''Rispetto all'approccio iniziale,che prevedeva misure onerose per le categorie meno sindacalizzate e parziale esclusione o eccessiva dilazione delle misure a carico dei grandi monopoli – aggiunge – il compromesso finale appare decisamente piu' equilibrato. Per il settore del gas, dei carburanti, bancario ed assicurativo, la forza delle proposte del Pdl ha saputo combinare l'esigenza di piu' liberalizzazioni con il doveroso principio di equita' sociale e di tutela dei piu' deboli. Ora auspichiamo che con lo stesso spirito riformatore teso a portare presto e bene il nostro Paese in linea con l'Europa – conclude – il Pd superi incertezze e resistenze sulla riforma del mercato del lavoro, prima vera liberalizzazione e principale misura pro-sviluppo e pro-crescita''.