Libia, Di Pietro in Aula dà del “coniglio” a Frattini e Berlusconi

Pubblicato il 24 Marzo 2011 16:11 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2011 17:24

ROMA – Lavata di testa del presidente della Camera, Gianfranco Fini, ad Antonio Di Pietro, più volte ripreso per il linguaggio usato in aula durante il suo intervento. Il leader dell’Idv si è scaldato molto e più di una volta ha dato del “coniglio” al premier Berlusconi perché assente a Montecitorio sulla crisi libica. “Onorevole Di Pietro usi un linguaggio consono e rispettoso dei colleghi e dell’aula in cui si trova”, ha ripetuto più volte Fini.

Ma Di Pietro ha proseguito se “il ministro degli Esteri scappa quando parla un rappresentante delle opposizioni, è un coniglio anche lui. Questo è un governo coniglio. E lo ripeto: coniglio”. Fini gli ha fatto presente che “non è questa l’espressione che le si contesta” e Di Pietro ha approfittato dell’ultima frase: “Prendo atto che su questo la pensa come me”. Le telecamere catturano la risata del presidente della Camera.

[stream flv=x:/www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2011/03/flv_110324-121521_20110324_CRO_AT_25.flv embed=false share=false width=470 height=360 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]