Linda Lanzillotta: “Scelta Civica avventura infelice. E’ stato Monti a lasciarci”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Febbraio 2015 13:03 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2015 13:03

 

Linda Lanzillotta: "Scelta Civica avventura infelice. E' stato Monti a lasciarci"

Linda Lanzillotta (LaPresse)

ROMA, 7 FEB – “Il senatore Monti mantiene una statura internazionale, ma la sua avventura politica non è stata felice. La politica è una cosa complessa e spesso è fatta di amarezze. Lui ha scelto di tirarsene fuori. Più che noi a lasciare lui, è stato lui a lasciare noi”. Così Linda Lanzillotta, tra gli otto onorevoli di Scelta civica passati al Pd, in un’intervista al Messaggero. “Rispetto al 2013 è cambiato tutto. Allora, come è scientificamente provato dagli studi dei flussi elettorali, Scelta Civica sottrasse a Silvio Berlusconi i voti con i quali avrebbe vinto le elezioni. Oggi il Pd, che non ha più i condizionamenti di allora come la Cgil, è il vero motore delle riforme”, dice Lanzillotta.

“Scelta Civica ha rappresentato quei segmenti dinamici del ceto medio italiano che, sulla base di valori liberaldemocratici, intendono contribuire a far uscire l’ Italia dalla crisi. Alle europee questo elettorato si è spostato su Renzi inviandoci un segnale persino brutale. Con l’arrivo di Renzi – aggiunge – il Pd è ritornato alla missione originaria: essere l’energia riformatrice del Paese. L’Italia non ha bisogno di partitini, ma di grandi forze che spingano il cambiamento”. .