Lodo Mondadori, Napolitano a Berlusconi: “Delirante invenzione diffamatoria”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2013 21:41 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2013 1:10
Lodo Mondadori, Quirinale: "Delirante invenzione diffamatoria contro Napolitano"

Giorgio Napolitano (Foto LaPresse)

ROMA – “Delirante invenzione diffamatoria nei confronti di Giorgio Napolitano”. Il Quirinale in una nota commenta così quel che sarebbe stato riferito da  Silvio Berlusconi nel fuori onda di Piazza Pulita circa le vicende della sentenza della Cassazione sul Lodo Mondadori.

Berlusconi, parlando al telefono con un esponente del Pdl, ha accusato il presindente della Repubblica di essere intervenuto sulla sentenza definitiva sul Lodo Mondadori, quella con cui la Cassazione ha condannato Fininvest a risarcire con 494 milioni di euro la Cir di Carlo De Benedetti.

L’audio integrale telefonata è stato trasmesso in diretta da Piazza Pulita, su La7.

Per Giorgio Santacroce, presidente della Cassazione, il contenuto della telefonata di Berlusconi che lamenta pressioni del Quirinale per la sua condanna sono “pura fantascienza”.

La telefonata fuori onda trasmessa dal programma Piazza Pulita la sera del 30 settembre comincia così:

“Berlusconi: ‘No guarda, non riesco più a dormire’. X: ‘Dice che son cinquanta giorni che non dormi eh!’ B: Cinquanta cinque giorni X: Come cavolo fai a reggere? B: Mi metto alla scrivania eh niente, non riesco a dormire. Poi vado a letto e rimango con gli occhi sbarrati'”.

Poi Berlusconi continua:

”Tu non riesci ad avere nessuna informazione su quello che è successo alla…sezione civile della Cassazione per il lodo De Benedetti?! Perché mi è stato detto che il Capo dello Stato avrebbe telefonato per avere la sentenza prima che venisse pubblicata. Dopodiché ha ritelefonato da capo, ha fatto ritelefonare da Lupo al Presidente della Cassazione che ha chiamato il Presidente di Sezione costringendolo a riaprire la camera di consiglio. Cosa che non succede mai! Perché la sentenza era già pronta il 27 di giugno. E riaprendo la camera di consiglio hanno tolto circa duecento milioni di quelli da cui che De Benedetti doveva avere in meno. E’ una cosa gravissima”.

Ecco l’audio del fuori onda: