Lotta all’evasione, Lega: si intervenga contro venditori ambulanti

Pubblicato il 3 Giugno 2010 20:25 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2010 20:33

La migliore arma contro l’evasione fiscale? Colpire i venditori ambulanti. Questa, almeno, la posizione della Lega Nord che oggi, per voce di Marco Reguzzoni, ha presentato una mazione alla Camera per intensificare i controlli contro gli ambulanti irregolari.

Il commercio ambulante irregolare “é – spiega Reguzzoni – una attività svolta completamente in nero, a danno del fisco e dell’Inps”. Ma non solo: anche i cittadini “vengono danneggiati, sia per la qualità dei prodotti dei mercatini rionali, sia per il potenziale pericolo di prodotti delle ‘filiere del nero'”.

La mozione, che sarà portata in Aula la prossima settimana, chiede in primo luogo che sia obbligatorio, anche per il commercio ambulante, il ‘Durc’, Documento unico di regolarità contributiva. “Il ‘Durc’ – si legge nel documento del Carroccio – è un valido strumento di contrasto alla crescente evasione contributiva”, fenomeno che, “già presente fra la componente italiana, si è diffuso a seguito della massiccia immigrazione marocchina, pakistana, senegalese e soprattutto – sottolinea Reguzzoni – cinese”. La Lega stima che oltre un quarto degli ambulanti non sia in regola.