Luca Lotti: chi è il nuovo ministro dello Sport, sottosegretario del premier Gentiloni

di Ugo Brambilla
Pubblicato il 13 dicembre 2016 10:10 | Ultimo aggiornamento: 13 dicembre 2016 10:20

Chi è Luca Lotti, nuovo ministro per lo Sport e sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Lotti, nato a Empoli 34 anni fa, il 20 giugno 1982, è con Maria Elena Boschi la persona più vicina a Matteo Renzi. E non a caso i due, che le voci di palazzo vogliono rivali all’interno del mondo renziano, formano la coppia dei sottosegretari del premier Paolo Gentiloni.

Lotti, padre di Gherardo (nato nel 2013), è sposato con Cristina Mordini, ex dipendente del Comune di Firenze che lavorava nella segreteria di Renzi quando era sindaco. Ecco la sua ultima dichiarazione dei redditi.

Laureato in Scienza dell’Amministrazione a Firenze. Nel 2005 Lotti, allora consigliere comunale, conosce l’allora presidente della Provincia Matteo Renzi, e condivide con lui l’esperienza dei Meeting della Leopolda e della “rottamazione”. Da allora è lui “l’uomo-macchina” dell’organizzazione renziana, tanto da venir definito “il braccio destro e il sinistro di Renzi”. Eletto alla Camera per la prima volta nel 2013 fa parte dell’allora cinquantina di parlamentari renziani. (Questa la sua dichiarazione patrimoniale e reddituale dell’epoca)

Dopo le dimissioni di Pierluigi Bersani dalla segreteria del Pd, e la nomina di Guglielmo Epifani come reggente, Lotti entra nella segreteria unitaria propria in quota della componente renziana, con l’incarico di responsabile per gli Enti Locali. Molti dei suoi lo sconsigliano, ma Lotti si sente sicuro e accetta.

Dopo la vittoria di Renzi alle primarie del Pd l’8 dicembre 2013, viene confermato nella segreteria. Quando Renzi approda a Palazzo Chigi, il successivo febbraio, lo chiama tra i sottosegretari alla presidenza, affidandogli la delega dell’editoria. Delega che mantiene anche nel governo Gentiloni assieme a quella per il Cipe.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha commentato così la nomina di Lotti allo Sport: “Siamo contenti che Luca Lotti abbia preso la delega allo Sport, perché in questi anni ci ha sempre seguito e ha avuto molta attenzione nei confronti del nostro mondo. Era la nostra speranza che ci fosse continuità visti i molti progetti che abbiamo in piedi. Il mondo dello sport è molto grato a quello che ha fatto in questi anni, il mio è un giudizio molto obiettivo”.