Politica Italia

Luca Ricolfi: “”Renzi ha milioni di voti. Ecco la sua strategia”

Matteo Renzi (foto Ansa)

Matteo Renzi (foto Ansa)

ROMA – Luca Ricolfi, sociologo e docente di Analisi dei dati all’Università di Torino, in una intervista al Giorno spiega che la strategia del presidente del Consiglio di andare al voto il prima possibile “non è così suicida. Molto dipenderà con quali leggi elettorali si voterà, e che cosa faranno gli altri. Se il centro-destra si presenta con Salvini leader e il M5S con Roma nel caos-Raggi, va a finire che Renzi torna in sella. La mia impressione è che solo la metà di quei voti sia di elettori Pd fedeli a Renzi, gli altri vengono da fuori”, certo “non è detto che, in una futura elezione, vengano ridati a lui”. E poi, è difficile in questo momento vedere una alternativa a Renzi: “Dentro il Pd vedo molti dinosauri e ragazzetti di belle speranze, ma nessuno preparato e carismatico. Fuori qualcosa si muove, ma né Salvini né Di Maio hanno la statura necessaria”.

Ma Matteo Renzi, continua Ricolfi, “ha fatto due errori, uno (quasi) inevitabile, l’altro evitabilissimo. Quello quasi inevitabile è stato isolarsi dalla gente comune, un errore cui sono particolarmente esposti i politici del Pd, maestri insuperabili di autoreferenzialità. L’errore evitabilissimo è stato circondarsi di troppe persone mediocri, che a lui devono tutto o quasi: adulano il potente di turno, talora nella sincera convinzione di avere di fronte una divinità”. E poi il presidente del Consiglio avrebbe dovuto prendere in considerazione “il campanello d’allarme delle amministrative”.

In ogni caso, conclude Ricolfi, “essendo stato fin dall’inizio fra i critici di Renzi, per una volta lo difendo. È vero, ha ulteriormente sfasciato i conti pubblici, e questo creerà problemi”, però “nei 1.000 giorni di Renzi il potere di acquisto delle famiglie è cresciuto del 4% e il numero di chi non riesce ad arrivare a fine mese è dimezzato. La (discutibile) politica dei bonus e delle mance ha dato una boccata di ossigeno a un’ Italia stremata”.

To Top