Stanca (Pdl) non va alla Camera ma scrive un libro di cucina. A marzo maglia nera presenze in Parlamento per l’ad di Expo

Pubblicato il 20 maggio 2010 12:06 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 12:07

Lucio Stanca

Il tempo per andare alla Camera non lo trova, ma quello per scrivere un libro (di ricette di cucina) sì. In fondo, l’onorevole del Popolo della libertà Lucio Stanca non ha ancora il dono dell’ubiquità e una scelta deve farla. Anche perché, ai suoi impegni in Parlamento, deve sommare quelli di amministratore delegato di Expo 2015 Spa. Con relativi stipendi. Fatto sta che Stanca nel mese di marzo ha il record, negativo, di presenze a Montecitorio: durante le votazioni è mancato ben il 98,15% delle volte.

“Devo rispondere ai miei elettori e al gruppo Pdl, non certo a Repubblica” si era difeso Stanca lo scorso novembre, quando il quotidiano gli aveva fatto notare le sue assenze. Già campione di assenze a Montecitorio, da quando è stato nominato al vertice della società che gestisce la costruzione del maxi-evento milanese ha peggiorato ancor di più le sue prestazioni.

A marzo l’ad di Expo si deve preoccupare dei fondi che non arrivano e delle liti interne, così schiaccia il pulsante di voto solo 2 volte su 108. Poco di più ad aprile: l’8,86 per cento. Non c’è alla seduta del 13: è a Milano, in Statale, per un evento “di sensibilizzazione per Expo” legato alla Settimana del design. Non c’è il giorno dopo: è ancora a Milano, a Palazzo Reale, con il duca di York Andrea e poi con l’amministratore delegato del New York Times, con cui parla di pubblicizzare Expo sul quotidiano d’oltreoceano.

Il 15 fa un blitz a Roma: ci sono solo due votazioni, una cosa veloce. Il 20 aprile invece proprio non ci riesce a presenziare l’aula di Montecitorio: : c’è la riunione dei soci di Expo, i quali vorrebbero affiancare a Stanca un direttore generale per gestire meglio le cose. E non c’è neanche il 28, quando il governo viene battuto per un solo voto alla Camera su un emendamento del Pd al disegno di legge sui lavori usuranti: assente ingiustificato, secondo il suo partito, e il giorno dopo Stanca è a Shanghai, in visita al padiglione italiano di Expo 2010.

Ma nel frattempo Stanca annuncia l’imminente uscita  in libreria della sua opera prima: un libro di ricette di cucina. Ora siamo a maggio, finora la Camera si è riunita tre volte: e Stanca? L’onorevole dal doppio incarico, e dal doppio stipendio, non ha partecipato a nessuna delle sedute.