Luigi Brugnaro, stile Tavecchio: “Non siamo come…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Novembre 2015 10:11 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2015 10:11
Luigi Brugnaro (foto Ansa)

Luigi Brugnaro (foto Ansa)

VENEZIA – “Non siamo gente che vive sugli alberi delle banane” ha detto il sindaco di Venezia, in stile Carlo Tavecchio, intervistato da una Tv locale, Televenezia. Brugnaro, nell’intervista a Televenezia, affrontava il tema più generale del decoro e della sicurezza in città, prendendo spunto dai tre vandali tredicenni che qualche giorno fa avevano danneggiato una centralina del tram a Mestre.

“Bisogna recuperare l’ordine e la sicurezza in questa città – ha osservato il sindaco – Dico ai genitori, agli insegnanti, alle scuole, al Comune, a me stesso, dobbiamo fare un grande piano educativo per i nostri ragazzi, che sono il nostro grande obiettivo educativo. Perchè c’è l’economia, che però funziona se la gente rispetta il sedile dell’autobus, il biglietto da pagare, se non butta la gomma americana per terra, o non sputa per la strada. Questo perché facciamo la differenza con gente che vive sugli alberi delle banane”.