Luigi Di Maio a rapporto dai vertici M5s: “Sul Def non arretro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2018 1:56 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2018 1:56
Luigi Di Maio, il vertice con M5s e il Def bocciato: cosa succede

Luigi Di Maio a rapporto dai vertici M5s: “Sul Def non arretro” (Foto archivio Ansa)

ROMA – Vertice serale sul Def tra il vicepremier Luigi Di Maio e lo “stato maggiore” del M5S. Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico l’8 ottobre al suo rientro da Berlino ha riunito a cena alcuni componenti del Movimento, parlamentari ed esponenti di governo dopo la bocciatura della manovra da parte di Bruxelles.

A loro, scrive l’Ansa, Di Maio ha ribadito di non voler arretrare di un solo passo sulla manovra e ha spiegato che guarda ai prossimi giorni e al contenuto della nota di aggiornamento al Def con particolare attenzione ai temi della sanità, della scuola, dell’università.

Il 9 ottobre, invece, potrebbe tenersi una riunione – convocata dallo stesso Di Maio – tra il vicepremier, esponenti politici pentastellati e i tecnici del Movimento. La riunione precederà l’incontro serale che, una volta a settimana, spesso Di Maio tiene con i “suoi” ministri.