Caso Lusi, commercialisti al giudice: “Ingannati da lui”

Pubblicato il 10 Maggio 2012 18:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2012 18:26

ROMA, 10 MAG – ''Il loro incarico era quello di redigere i bilanci in base ai documenti che gli venivano forniti da Lusi. Ora si sentono tratti in inganno, a loro non spettava analizzare le movimentazioni delle societa' utilizzate dall'ex tesoriere''. E' quanto afferma l'avvocato Franco Coppi che assiste, insieme a Silvio e Fabrizio Galluzzo, i commercialisti Giovanni Sebastio e Mario Montecchi, attualmente agli arresti domiciliari perché coinvolti nell'inchiesta sull'senatore Lusi e sull'ammanco di oltre 25 milioni di euro dai conti della Margherita.

I due professionisti sono stati ascoltati, per circa quattro ore, dal gip Simonetta D'Alessandro nell'ambito dell'interrogatorio di garanzia.

"Sia Sebastio sia Montecchia hanno risposto – hanno continuato i difensori -. Fornendo ai magistrati argomenti in qualche modo ragionevoli. C'è tutta l'intenzione di chiarire. Loro erano l'ultimo anello di una catena". Alla domanda se anche altre persone erano a conoscenza degli investimenti immobiliari, la difesa dei due commercialisti si e' limitata a dire: ''Così gli era stato raccontato''.