Lusi: “Se vado in carcere ho un’idea per essere utile all’Italia”

Pubblicato il 17 Giugno 2012 12:13 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2012 12:50

ROMA – Se il Senato dovesse autorizzarne l’arresto, Luigi Lusi sostiene di avere “un’idea per rendermi utile al Paese”. L’ex tesoriere della Margherita, intervistato da Sky Tg24 da Maria Latella, non si sbottona su quello che farà in carcere. “Ne parlerò eventualmente a suo tempo con i magistrati, ma ho un’idea per rendermi utile al Paese”.

“Il Senato non dovrebbe autorizzare il mio arresto perché non ci sono elementi per autorizzare la mia custodia cautelare, infatti non c’è rischio di inquinamento delle prove, fuga o reiterazione del reato”. Così Lusi a poche ore dal voto di palazzo Madama sul suo arresto, l’aula si esprimerà mercoledì 20 giugno: “Mi ritengo innocente per il reato di associazione delinquere, l’unico reato per cui è chiesto arresto” aggiunge il senatore che si dice “preoccupato per mia moglie che è ancora ai domiciliari e i miei figli”.

Mi fido completamente della magistratura italiana e la verità prima o poi verrà a galla”. “Se chiederò il patteggiamento? Non credo, devo recuperare dignità personale di fronte alla mia famiglia e al Paese, voglio un dibattimento”, ha aggiunto Lusi.