Luigi Zanda (Pd): “Il premier vuole intimorire l’ex maggioranza”

Pubblicato il 27 Novembre 2010 21:06 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2010 21:30

”Le parole di Berlusconi sono doppiamente gravi: dal punto di vista della morale politica, perche’ hanno l’evidente obiettivo di intimorire la sua ex maggioranza. Dal punto di vista costituzionale, perche’ nel nostro ordinamento i parlamentari non hanno vincolo di mandato”. Luigi Zanda, vicepresidente dei senatori del Pd, commenta cosi’ le parole pronunciate oggi dal presidente del Consiglio. ”L’unico vincolo per un parlamentare – aggiunge l’esponente del Pd – e’ il bene della Repubblica. Berlusconi deve accettare il fatto di aver gia’ perso la fiducia dei cittadini e il consenso politico nel Parlamento”.