M5S il 33 o il 7%? Salvini il 34 o il 23%? Meloni il 7 o il 15%?

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 23 Settembre 2020 10:06 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2020 10:06
Numeri voto. M5S il 33 o il 7%? Salvini il 34 o il 23%? Meloni il 7 o il 15%?

M5S il 33 o il 7%? Salvini il 34 o il 23%? Meloni il 7 o il 15%? (Nella foto Ansa, i murales che raffigurano la Meloni a sinistra, Di Maio e Salvini a destra)

M5S ha il 33 per cento dei voti popolari espressi in deputati e senatori o il 7 per cento dei consensi calcolato da Istituto Cattaneo nelle ultime elezioni regionali?

E Salvini ha il 34 per cento e passa dei consensi popolari testati e attestati dai sondaggi e dal voto per le Europee o circa il 23 per cento dei voti della media degli ultimi sondaggi e media delle ultime regionali? E la Meloni ha circa il 7 per cento dei favori popolari di quando si è votato per il Parlamento o il doppio come sempre da sondaggi e da ultimo voto amministrativo? M5s, Salvini, Meloni…chi conta giusto?

COVID DELLA CONVIVENZA CIVILE

Truffa, truffa ideologica è stata ed è quella di spacciare per democrazia una catena infinita di “conte”, come quella che fanno i ragazzini per vedere a chi tocca. Catena che non finisce mai perché c’è sempre qualcuno che dice: rifacciamo! La vera democrazia come eterna ginnastica elettorale è una truffa ideologica ai danni della democrazia. Ma una truffa di successo. Che ha creato e specializzato addetti ai lavori, fino a creare un intero ceto politico (e giornalistico) che altro non sa fare (e altro on vede) che campagna elettorale, conta, campagna elettorale, riconta…

Una truffa ideologica che è anche…Covid della convivenza civile, virus e malattia che rallentano, inibiscono la respirazione, tolgono l’aria agli organi della convivenza civile: la responsabilità, la credibilità, il governare, la cooperazione, perfino la scelta ne escono danneggiati se non annientati. Questo fa la campagna elettorale permanente. Questo fanno i politici irresponsabili e dannosi per la collettività che ogni volta che si è fatta una conta elettorale ne chiedono un’altra.

M5S, SALVINI, MELONI…PANDEMIA E CONTAGIO

Pandemia e contagio della truffa ideologica: contate quante persone dicono o si dicono d’accordo con la frase secondo cui quel premier non l’ha eletto nessuno e vedrete quanto è vasto il contagio. Nessun premier è mai stato eletto dal voto in Italia per l’ottimo motivo che in Italia il premier non è a elezione diretta.

Contate quanti sono convinti che democrazia sia la regola dell’asso pigliatutto e cioè chi ha un voto in più fa quello che gli pare.

E quanti sono d’accordo nel definire inciucio o pastetta un accordo parlamentare (cioè quello che i Parlamenti sono chiamati a fare, accordi, intese e non teatri e sceneggiate).

Contate, sommate e avrete l’imponente e incombente totale raggiunto e ottenuto dalla pessima pedagogia della conta eterna come vera democrazia. E avrete il battello ubriaco di una vita pubblica in cui Salvini vale il 34 e il 23 per cento, Meloni il 7 e il 15, M5S il 33 e il 7 per cento…E il Pd? Accreditato tra il 18 e il 25, dipende…