Politica Italia

M5S contro le renne alle feste di Natale. La crociata del deputato Bernini

M5S contro le renne alle feste di Natale. La crociata del deputato Bernini

M5S contro le renne alle feste di Natale. La crociata del deputato Bernini

ROMA – M5S contro le renne alle feste di Natale. La crociata del deputato Bernini. Notizia piccola ma forse rivelatrice: il deputato del Movimento 5 Stelle Paolo Bernini, si suppone più animalista convinto che interessato ai mitizzati (a parole) territori e alle tradizioni locali, si è scagliato contro l’ormai storica esibizione del Babbo Natale di  Montebabbio (Reggio Emilia), Palmiro Beneventi che, in occasione delle feste di fine anno, sfila per il borgo con le sue renne. Secondo Bernini, l’utilizzo delle renne è un anacronismo crudele. Con l’aggravante dei futili motivi. Nulla conta, evidentemente, che la festa con le renne è una vera attrazione nella provincia, fonte di turismo ed entrate supplementari. Così ha vergato una nota per

“Prescindendo dal fatto che si tratta di animali “pericolosi” e che quindi le renne rientrano tra le “specie che possono costituire pericolo per la salute e l’incolumità pubblica” e che “possono arrecare con la loro azione diretta effetti invalidanti o mortali per l’uomo”, secondo il decreto ministeriale del 19 giugno 1996, ciò che mi lascia basito – scrive – è come si possa nel 2016 considerare gli animali come meri oggetti, ignorando le disposizioni atte a tutelarne il benessere, previste dal codice penale. E come si possa, in spregio alle normative sulla sicurezza, esporre il pubblico a potenziali rischi. Tra l’altro, molti psicologi concordano che questo tipo di manifestazioni con animali possono essere diseducative per i bambini. Ho provveduto ad avvisare il questore e il prefetto di Reggio Emilia, e i servizi veterinari dell’Ausl, chiedendo controlli specifici, diffidando il sindaco dal permettere che si realizzi tutto ciò”.

Il sindaco di Montebabbio Giorgio Zanni non si è scomposto e – ci informa la Gazzetta di Reggio – ha invitato il deputato a vedere con i suoi occhi in cosa consista la manifestazione.

“Preciso che la manifestazione non è organizzata dal Comune, ma si tratta di un’iniziativa privata – commenta il primo cittadino – Palmiro è il titolare di una fattoria didattica e, d’inverno, impersonifica Babbo Natale, ricevendo visite da parte di scolaresche e comitive provenienti da tutta Italia. Al di là dell’aspetto concettuale previsto dalla norma, inviterei Bernini a considerare il significato e la ricaduta che ha per un territorio la presenza di un evento simile. Poi, se a seguito delle segnalazioni fatte da parte di Bernini, dovessimo ricevere l’ordine di fermare questa manifestazione, lo faremo. Finora, l’unica cosa di cui ci siamo dovuti preoccupare è l’organizzazione dei parcheggi a Montebabbio, nelle giornate di maggiore successo. Quando, cioè, per l’elevato numero di visitatori è stato necessario occuparci di traffico e viabilità. Bernini venga di persona – conclude – un conto è legiferare da Roma, un altro, venire a vedere”.

 

 

To Top