M5s riabilita gli F-35, Angelo Tofalo (Difesa): “Non possiamo rinunciarci”

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 dicembre 2018 9:45 | Ultimo aggiornamento: 20 dicembre 2018 11:10
M5s riabilta gli F-35, Angelo Tofalo (Difesa): "Non possiamo rinunciarci"

M5s riabilta gli F-35, Angelo Tofalo (Difesa): “Non possiamo rinunciarci” (Foto Ansa)

ROMA – Il Movimento 5 stelle riabilita i caccia F-35. Il dietrofront pentastellato avviene con il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, molto legato al vicepremier Luigi Di Maio. 

“Colgo l’occasione per spiegare che da tanti anni noi abbiamo parlato di questi F-35 spesso in maniera distorta, spesso bisogna realmente conoscere e valutare le informazioni”, ha detto Tofalo durante un convegno a Montecitorio. “Il programma F-35 che ormai è avanti, c’è da oltre venti anni, a differenza di quanto spesso qualcuno ha detto è un aereo che ha un’ottima tecnologia, forse la migliore al mondo in questo momento – ha aggiutno Tofalo -. Ed è normale che dobbiamo fare un po’ di calcoli, sia per quanto riguarda la tasca, ossia dal punto di vista economico, sia per quanto riguarda la tecnologia. Ma resta ovvio che non possiamo rinunciare a una grande capacità aerea per la nostra Aeronautica che ancora oggi ci mette avanti rispetto a tanti altri Paesi”.

Una visione ben diversa da quella sbandierata fino a poco tempo fa dal M5s, che si è sempre schierato contro i caccia americani. Al convegno Tofano ha parlato accanto alla ministra della Difesa, Elisabetta Trenta, designata dal M5S, e di fronte al presidente della, Camera Roberto Fico, anche lui M5s. In platea tutti i parlamentari pentastellati delle Commissioni Difesa.

Come ricorda Gianluca Di Feo su Repubblica, Tofalo ha detto in sostanza le stesse cose che sosteneva l’ex ministra Roberta Pinotti, venendo cannoneggiata dai grillini: non ci sono alternative tecnologiche a questo caccia, resta da vedere quante sono le risorse che si possono investire. Insomma, si può discutere dei numeri ma non della necessità dell’F-35. La delega sui jet americani adesso è nelle mani di Tofalo, e sembra che la strada sia ben diversa da quella che un tempo M5s voleva percorrere.