M5s, Giorgio Bertola è il candidato alla Regione Piemonte con 1540 voti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2018 20:20 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2018 20:20
Giorgio Bertola candidato alla Regione Piemonte per M5s

M5s, Giorgio Bertola è il candidato alla Regione Piemonte con 1540 voti

TORINO – Giorgio Bertola è il candidato presidente della Regione Piemonte per il Movimento 5 Stelle. Alle regionarie, sulla piattaforma Rousseau, il consigliere regionale uscente ha ottenuto 1.540 voti battendo lo sfidante Luca Zacchero, che era risultato il più votato in provincia di Novara. La proclamazione oggi pomeriggio, a Torino, in un incontro al Teatro Astra alla presenza di Davide Casaleggio.

Bertola sfiderà il presidente uscente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, che correrà con il centrosinistra per il secondo mandato. Non è ancora stato ufficializzato, invece, il candidato del centrodestra, con Lega e Forza Italia che in Piemonte hanno annunciato l’intenzione di correre insieme. In pole position l’eurodeputato azzurro Alberto Cirio, cuneese. 

 “Il Piemonte è una regione a cui tengo particolarmente, perché qui sono cresciuto con mio padre”. Così Davide Casaleggio a margine della proclamazione di Giorgio Bertola come candidato presidente della Regione Piemonte per il Movimento 5 Stelle. “Gli altri votano ogni cinque anni, noi invece facciamo in media una votazione online ogni venti giorni”, sottolinea Casaleggio, che ha trascorso i primi anni di vita a Ivrea, dove è nato nel 1976 e dove il padre Gianroberto, l’ideologo del Movimento, lavorava alla Olivetti.

“Tutte le persone che partecipano con il loro voto online su Rousseau sono persone che tutte insieme decidono il futuro della loro comunità – aggiunge – Ma una democrazia partecipata non è solo il voto, è anche condividere le idee. E’ la partecipazione attiva alla vita di una comunità. Tutte le persone oggi all’interno del Movimento non sono state nominate, hanno fatto un passo avanti e deciso di fare qualcosa in più per il loro comune o per il Paese”.