Rimborsopoli M5S, Giulia Sarti: “Io non ho rubato nulla, sto soffrendo molto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 febbraio 2018 15:06 | Ultimo aggiornamento: 17 febbraio 2018 15:08
Rimborsopoli M5S, Giulia Sarti: "Io non ho rubato nulla, sto soffrendo molto"

Rimborsopoli M5S, Giulia Sarti: “Io non ho rubato nulla, sto soffrendo molto”

ROMA – “Se ancora non fosse chiaro, non ho sottratto neanche un centesimo di quanto avevo destinato al Fondo per le piccole-medie imprese”. Lo scrive in un post su Facebook la deputata M5S Giulia Sarti sottolineando di aver “immediatamente provveduto l’importo che non risultava regolarmente versato, circa 23.000 euro”. “Nessuna” delle somme sottratte “è rimasta nella mia disponibilità, ho fornito subito al Movimento i miei estratti conto”, sottolinea rimarcando come, per lei “questi giorni sono stati particolarmente sofferti”.

In totale”, nei 5 anni, “ho restituito ad oggi 160.620,09 euro. Inutile tacere che per me questi ultimi giorni sono stati particolarmente sofferti. Ho temuto che il calvario personale che sto affrontando potesse strumentalmente essere trasformato in un processo mediatico, utilizzato per indebolire la credibilità del Movimento, di tutte le splendide persone che ne fanno parte e che lo sostengono. Le mie private sofferenze, però, non possono sottrarmi agli obblighi che mi derivano dall’impegno pubblico assunto con il Movimento Cinque Stelle, e con i cittadini”, è il post della deputata romagnola il cui ex fidanzato è stato sentito questa notte in procura.

“In questi cinque anni nell’Aula della Camera dei Deputati, nella Commissione Antimafia e nella Commissione Giustizia mi sono impegnata allo spasimo, nell’interesse della collettività e nel rispetto dei principi di legalità ed etica pubblica che sono propri del nostro Movimento. Chi ha seguito il nostro lavoro sa bene di cosa parlo. Mi vorrete giustificare per il silenzio e il desiderio di riserbo di questi giorni”, spiega ancora Sarti che conclude: “Le regole che abbiamo sono fondamentali e io le difenderò sempre. Non esistono deroghe e non esistono eccezioni”.

Intanto è stato interrogato in Procura a Rimini Bogdan Andrea Tibusche, l’ex fidanzato di Giulia Sarti, accusato dalla stessa deputata M5s di aver sottratto alcune migliaia di euro in merito alla vicenda delle restituzioni “fantasma”.

Tibusche, che risulta indagato con l’accusa di appropriazione indebita aggravata dall’ospitalità e dalla coabitazione con la deputata, ha consegnato una serie di documentazioni, tra cui messaggi, chat e corrispondenza al vaglio del tecnico informatico incaricato dalla Procura.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other