M5s, Ivan Della Valle: “Sequestro di animale sia reato penale, come di persona”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2014 9:32 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2014 9:32
M5s, Ivan Della Valle: "Sequestro di animale sia reato penale, come di persona"

Ivan Della Valle, deputato M5s (Foto LaPresse)

ROMA – Il sequestro di animale diventi reato penale, come già accade per il sequestro di persona. Questa la proposta di Ivan Della Valle, deputato del Movimento 5 stelle, che ha chiesto un’interrogazione parlamentare alla Camera al ministro della Giustizia Andrea Orlando. L’idea di Della Valle è quella di comparare i due reati e combattere il furto di animali a scopo di estorsione.

Nell’interrogazione parlamentare presentata l’8 aprile dal deputato M5s si legge:

“In Italia negli ultimi anni si sono manifestati numerosi episodi di sequestro di animali da compagnia, a scopo di estorsione; oltre a numerosi articoli di associazioni animaliste che denunciano come in Italia ogni anni sono migliaia gli animali da compagnia, in maggior parte cani, che sono sequestrati a scopo di estorsione, ultimamente il problema è stato discusso durante il programma MEDIASET «L’Arca di Noè»; gli animali da compagnia sono considerati come veri e propri membri di una famiglia e sono tutelati da vari atti come la legge n. 281 del 14 agosto 1991, o l’ordinanza del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 6 agosto 2008, recanti «misure per l’identificazione e la registrazione della popolazione canina»;

nonostante negli anni siano state approvate numerose leggi ed emanate ordinanze ministeriali a tutela degli animali, manca ad oggi un provvedimento che compari il reato di sequestro di animale, con il reato di sequestro di persona previsto dall’articolo 605 del codice penale –:  se siano allo studio iniziative atte ad introdurre nel codice penale il reato di sequestro di animale, comparandolo al reato di sequestro di persona; se siano allo studio iniziative affinché l’articolo 629 del codice penale possa essere modificato al fine di renderlo applicabile anche alle fattispecie citate in premesse. (4-04412)”.