“M5s leaks”: hackerate mail di Giulia Sarti, è vero. I file sono pieni

Pubblicato il 24 Aprile 2013 15:25 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2013 17:38
"M5s leaks": hackerate mail di Giulia Sarti, è vero. I file sono pieni

Giulia Sarti e Roberto Fico (Foto LaPresse)

BOLOGNA – M5s leaks: i file caricati dagli hacker contengono realmente le mail della deputata Giulia Sarti. Lo scrive l’Ansa.  Si tratta di migliaia di mail, a una prima occhiata risalenti fino a giovedì scorso.

Probabilmente la stessa parlamentare M5s come altri attivisti è stata ingannata dal malfunzionamento dei siti che ospitavano i file. Giulia Sarti ora è stata informata proprio dall’Ansa, mentre poco prima aveva detto: ”I file caricati dai presunti hacker sono vuoti. Non c’è nulla! L’Espresso non ha nemmeno verificato la veridicità della notizia. E’ una bufala”.

Poi ha finalmente capito che non è uno scherzo ed è passata alle vie di fatto: ”Purtroppo è tutto vero ed io ho appena finito di sporgere denuncia – ha detto – Sono molto arrabbiata. Vorrei vedere voi se ci fosse qualcuno che sta leggendo i fatti vostri degli ultimi anni”.

La storia è questa: un gruppo di hacker, che dice di essere “vicino al Pd”, ha pubblicato le mail della Sarti on-line su un sito di file sharing, Bay Files, e su Sky Drive, il servizio di file hosting di Microsoft. Gli hacker hanno inoltre detto di aver hackerato le mail di una trentina di parlamentari grillini e hanno minacciato di pubblicare quelle di uno al giorno, finché Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio non pubblichino on line i propri patrimoni e gli introiti del sito www.beppegrillo.it.