M5S, Luigi Di Maio candidato nel collegio uninominale di Acerra (Napoli)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2018 12:28 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2018 12:28
Luigi Di Maio candidato M5s: ecco dove

M5S, Luigi Di Maio candidato nel collegio uninominale di Acerra (Napoli)

ROMA – Luigi Di Maio sarà candidato nel collegio uninominale di Acerra (Napoli) per il Movimento 5 stelle. Acerra è la città più popolosa del collegio che comprende anche Pomigliano d’Arco, città natale dello stesso Di Maio, e altri comuni a nord est della città metropolitana di Napoli. Vincenzo Spadafora, principale consulente politico di Luigi Di Maio, sarà invece candidato alle prossime elezioni nel maggioritario nel Collegio 4 di Campania 1 che comprende il Comune di Casoria. Spadafora, 43 anni, nativo di Afragola (Napoli), è stato presidente dell’Unicef e garante per l’infanzia e l’adolescenza. Al termine del suo mandato come garante si è unito al Movimento Cinque Stelle come consulente di Di Maio.

Luigi Di Maio, in una sorta di show d’impronta americana, ha presentato i candidati esterni al M5S ai collegi uninominali a gruppi di otto, chiamandoli via via al suo fianco. E sul palco del Tempio di Adriano sale anche Salvatore Caiata, presidente del Potenza Calcio e nominato “lucano dell’anno”. “Confesso di vivere un po’ con imbarazzo queste dichiarazioni. Io ho fatto impresa per molti anni, lontano da casa mia, e ora con la squadra di Potenza in un anno ci stiamo regalando un sogno”, spiega Caiata che osserva: “Credo che la società nostra non funzioni come dovrebbe se il lucano dell’anno è il patron di una società di calcio”.

A Roma-Collatina il M5S candida invece uno dei medici che ha fatto partire l’inchiesta nei confronti del rettore dell’ università di Tor Vergata, il chirurgo Pierpaolo Sileri. Tra i candidati ecco anche Francesca Tizi, ricercatrice di diritto processuale civile e un’altra ricercatrice (ed esperta di economia circolare), Patty L’Abbate che cita la Canzone di San Damiano: “Ogni uomo semplice porta in cuore un sogno, con amore e umiltà potrà costruirlo”.

Nelle Marche scende in campo Daniela Tisi, direttrice della rete museale Monti Sibillini. “Il terremoto è stato per noi un momento di crisi, in cui abbiamo toccato con mano ciò che non ha funzionato”, spiega. Nel collegio di Crotone il M5S arruola l’archeologa Margherita Corrado mentre nel collegio Torino 3-Senato corre Paolo Biancone, docente di economia aziendale. In Veneto, infine, ecco Marco Nardin, presidente uscente dei Giovani imprenditori di Confartigianato. “Abbiamo dimenticato che la grande Italia è stata fatta da piccoli imprenditori”, sottolinea dal palco.

 

 

 

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other