M5S, se ne vanno altri 10 parlamentari. Li guida Pizzarotti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2015 11:08 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2015 19:52
M5S, se ne vanno altri 9 deputati, in nome di Pizzarotti. Stasera vedono Renzi

M5S, se ne vanno altri 9 deputati, in nome di Pizzarotti. Stasera vedono Renzi

ROMA – M5S, se ne vanno altri 10 parlamentari. Li guida Pizzarotti. Altri 9 deputati e 1 senatore hanno annunciato stamattina l’abbandono del Movimento 5 Stelle alla Camera  Raggiungeranno gli altri dissidenti storici nel gruppo misto (ora si avvicinano alla quarantina): qualcuno ha scritto che vedranno Renzi durante le consultazioni del presidente del Consiglio per eleggere il nuovo capo dello Stato (consultazioni cui non parteciperà il partito di Grillo).

I 9 sono Mara Mucci, Walter Rizzetto, Tancredi Turco, Aris Prodani, Samuele Segoni, Eleonora Bechis, Marco Baldassarre, Sebastiano Barbanti, Gessica Rostellato e il senatore Francesco Molinari. 

Giustificano la loro defezione in dissidio non più componibile con una testa del partito (i due capi storici e i 5 del direttorio) che nega dibattito e pluralismo, essendo le decisioni del web un mero strumento di ratifica di decisioni già prese.

A capo del gruppetto dissidente c’è Walter Rizzetto, che finora ha fatto da tramite con i cosiddetti “dissidenti storici”.  Si chiamerà Alternativa Libera la componente che si creerà nel gruppo misto della Camera e che ospiterà i fuoriusciti del M5s: “E’ presto per dire se faremo anche un nuovo gruppo: vedremo. Penso che se riusciamo a riunirci, nulla osta”, ha dichiarato Rizzetto.

Ma il vero riferimento politico, segnala Francesco Maseano su La Stampa, è il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, “che in questi mesi ha tenuto un contatto costante con l’area critica che guarda a lui e al suo modo di tessere rapporti con i territori, alla sua declinazione eterodossa dell’idea Cinquestelle, alla sua disinibizione nel cercare il dialogo con le altre forze politiche”.