M5S: “Sindaco di Tarquinia non ci fa fare riprese durante il consiglio comunale”

Pubblicato il 29 Marzo 2013 - 10:58 OLTRE 6 MESI FA

M5S: "Sindaco di Tarquinia non ci fa fare riprese durante il consiglio comunale"VITERBO – Niente riprese del consiglio comunale di Tarquinia. A vietarle è il sindaco Mauro Mazzola, che ha impedito al Movimento 5 Stelle di utilizzare le telecamere in aula. ”Ci ha negato la possibilità di filmare il consiglio, bocciando la nostra richiesta di autorizzazione, e ci ha dato dei fascisti”, dice il consigliere del M5S di Tarquinia, Cesare Maria Celletti.

”Pretendono di filmare i lavori e poi si rifiutano di parlare con i giornalisti, considerandoli appestati”, ribatte il sindaco. Pesanti le accuse del consigliere del M5S nei confronti del sindaco. ”Probabilmente – commenta Celletti – la trasparenza negata da Mazzola serve a nascondere alla popolazione le infamanti affermazioni da lui fatte, durante la seduta dell’ultimo Consiglio comunale, secondo le quali la consigliera regionale Silvia Blasi avrebbe estorto, sì, estorto, i voti agli elettori, promettendo una decurtazione dell’indennità di carica che il sindaco, farfugliando su somme, conteggi e cappuccini, ha tentato di sminuire aggiungendo altre pretestuose e amenità. Ci ha pure dato dei fascisti”.

Sull’altro fronte, il sindaco Mazzola ribatte che ”la mancata autorizzazione a filmare è’ un atto dovuto nei confronti di chi ha un modo tutto suo di concepire la democrazia. Il Movimento esige infatti chiarezza e trasparenza dagli altri ma non per sè. Evita sistematicamente ogni confronto con l’esterno e con chi al suo interno ha opinioni diverse dal leader, il comico Beppe Grillo, che ogni giorno getta fango addosso sugli altri e contro le istituzioni. Comunque è nostra intenzione per il futuro filmare i consigli e di creare sul sito istituzionale del Comune un archivio di video consultabile da tutti i cittadini”.