M5s: “Catello Vitiello, Bruno Azzerboni e Piero Landi sono massoni, fuori dal movimento”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 febbraio 2018 18:46 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2018 19:06
Luigi Di Maio (foto Ansa)

Luigi Di Maio (foto Ansa)

ROMA – “Catello Vitiello e Piero Landi – si legge in una nota ufficiale del Movimento 5 Stelle – al momento della sottoscrizione della candidatura non hanno detto la verità e non ci hanno informato di far parte di una loggia massonica. Per questa ragione non possono stare nel M5S e sempre per questo motivo gli sarà richiesto di rinunciare al seggio. Li inibiamo dall’utilizzo del simbolo e ci riserviamo di agire nelle opportune sedi al fine di risarcire eventuali danni di immagine cagionati al M5S”.

Fuori anche Bruno Azzerboni, candidato all’uninominale in Calabria. Il motivo è sempre lo stesso. Azzerboni fa parte di una loggia massonica.

Intanto la deputata Giulia Sarti ha denunciato questa mattina, presso la Questura di Rimini, il suo ex fidanzato, Bogdan Andrea Tibusche, accusandolo di aver sottratto alcune migliaia di euro in merito allo scandalo “rimborsopoli” che sta travolgendo in questi giorni il Movimento 5 Stelle.

Sarti non era stata menzionata da Luigi Di Maio nell’elenco dei cosiddetti “furbetti”.