M5s, Vito Crimi in ritardo quando si vota…con Nicola Morra come con Giarrusso

Pubblicato il 11 Giugno 2013 14:22 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2013 14:23
M5s, Vito Crimi in ritardo quando si vota...con Nicola Morra come con Giarrusso

Giarrusso evita Crimi (foto da video Youtube)

ROMA – Vito Crimi in ritardo per Mario Michele Giarrusso, Vito Crimi in ritardo per Nicola Morra (o per Luis Alberto Orellana). Vito Crimi ultimamente fa ritardo spesso e volentieri quando c’è da votare…

In ritardo per Giarrusso

L’ex capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato (sostituito adesso proprio da Morra) ha inaugurato la serie dei ritardi del voto il 6 giugno 2013. Al Senato si vota per il presidente della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari. Il candidato alla presidenza del M5s è Giarrusso: ma a votare manca proprio Crimi.

Giarrusso va su tutte le furie. Un cronista delle agenzie lo insegue telecamera alla mano. Giarrusso ce l’ha con Crimi: “Chiedete a lui perché è in ritardo”. Poi, sull’uscio del palazzo, spunta Crimi che prova ad abbracciare Giarrusso. Ma il senatore imbufalito lo scansa.

Crimi si giustificherà dicendo: “Non trovavo l’aula”

In ritardo per Morra

Passa meno di una settimana. L’11 luglio i senatori di M5s si riuniscono per eleggere il nuovo capogruppo. Il trimestre di Crimi è appena scaduto. La votazione è all’ultima scheda: Morra prende 22 voti, 2 in più di Orellana (20). Anche stavolta Crimi non c’è.

Anche stavolta Crimi arriva in ritardo, ed esordisce con una battuta autoreferenziale: ”Scusate il ritardo… mi ero perso!”. Poi si rende conto di essere arrivato “troppo” tardi quando Morra gli va incontro: ”Ah! C’e’ stata gia’ l’elezione?”.