Minacce a Crocetta e Lumia: “A morte gli infami”. Zanda: “Per impegno antimafia”

Pubblicato il 17 settembre 2012 19:27 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2012 19:27
Rosario Crocetta (

Rosario Crocetta (Foto Lapresse)

CALTANISSETTA – ”Tu che li difendi tanto devi dire a Lumia e Crocetta che invece della Regione vi aspetta il cimitero: a morte gli infami”: questa lettera intimidatoria è stata recapitata a un dirigente politico di Caltanissetta vicino a Rosario Crocetta.

La busta senza timbro è stata ritrovata domenica 16 settembre. Crocetta è candidato alla presidenza della Regione siciliana con il sostegno di Udc, Pd e Api. Quando era sindaco a Gela è stato più volte minacciato dalle cosche mafiose per la sua azione amministrativa e per la sua battaglia contro la criminalità organizzata.

A queste minacce risponde il vicepresidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda: “Le minacce mafiose al senatore Lumia e all’onorevole Crocetta (ai quali va tutta la mia solidarietà) sono la conferma di un impegno nella lotta contro la mafia da parte del Pd e loro personale. Le prospettive di rinascita della Sicilia poggiano tutte sulla vittoria della politica antimafia alle prossime elezioni regionali”.