Maltempo in Veneto, Zaia: “Soldi prima a noi e poi a Pompei”

Pubblicato il 9 Novembre 2010 17:37 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 18:00

Luca Zaia

”I soldi il Governo li deve dare prima al Veneto, poi a Pompei. Si possono fare tutte e due le cose, ma qui abbiamo mezzo milione di persone sott’acqua”. Così il governatore del Veneto Luca Zaia, parlando con l’ANSA, affronta il tema delle risorse per far fronte all’alluvione che ha colpito la regione.

Sempre su Pompei, Zaia ha sostenuto che ”è indispensabile intervenire dopo il crollo nel sito archeologico campano. Pompei è parte del patrimonio culturale dell’umanità, ha enorme importanza anche per tutto il settore turistico”.

”I soldi vanno messi anche lì, ma, con tutto il rispetto per Pompei – ha proseguito il governatore – qui in Veneto abbiamo 500 mila persone rimaste sott’acqua. Credo che prima si debba pensare al Veneto”.

Sulla visita odierna di Berlusconi e Bossi in regione, Zaia ha osservato che ”è già una prima vittoria per la ‘periferia dell’impero’ che vi sia stata l’attenzione del governo, di questo governo. Non avevo dubbi che fosse così, nonostante nei primi giorni i media ci avessero abbandonato”.