Bilancio, Berlusconi: “Problema tecnico risolvibile”

Pubblicato il 11 Ottobre 2011 20:04 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2011 20:08

ROMA, 11 OTT –  E’ un problema tecnico che si può risolvere. Lo ha detto Silvio Berlusconi riferendosi alla battuta d’arresto del governo sull’art.1 del rendiconto generale dello Stato, nel corso dell’incontro avuto con diversi ministri ed esponenti del Pdl nella sala del governo accanto a Montecitorio, secondo quanto riferito da alcuni presenti.

Nel corso dell’incontro, a quanto hanno riferito diversi partecipanti, il presidente del Consiglio è rimasto per la maggior parte del tempo in silenzio. ”Era imbufalito”, riferisce un membro del governo dietro anonimato. Al premier alcuni dirigenti del partito e membri del governo hanno prospettato una possibile soluzione dopo che il governo è andato sotto sull’articolo 1: l’escamotage ricalcherebbe quello utilizzato nel 2003 quando un problema simile si verificò sulla legge finanziaria e la maggioranza approvò un emendamento che conteneva l’intero provvedimento ivi incluso l’articolo bocciato.

Ascoltata questa tesi Berlusconi ha quindi capito che una via d’uscita è possibile e per questo ha parlato di un ”problema tecnico risolvibile”. Nel corso dell’incontro inoltre, più di qualcuno ha sottolineato la necessità che venga però posta la questione di fiducia anche per rassicurare il Quirinale sul fatto che una maggioranza che regge ancora il governo è tuttora presente in Parlamento. Riflessioni sulle quali anche Berlusconi ha concordato.