Manovra: risparmio da 10,7 milioni per il Ministero dei beni culturali

Pubblicato il 31 maggio 2010 19:29 | Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2010 19:41

Il ministro per i Beni Culturali Sandro Bondi

Ammonta a circa 10,7 milioni di euro la cifra che il Ministero dei beni culturali dovrà risparmiare già nel 2010, quindi da subito, nelle erogazioni agli enti culturali, in base al dettato della manovra finanziaria.

Nel 2009, secondo quanto si apprende, i contributi per questo capitolo di spesa erano stati 21.5. Ora, come prevede il provvedimento, Bondi individuerà entro 60 giorni, con un proprio decreto come articolare il risparmio.

Non è detto però, secondo quanto si apprende da ambienti vicini al ministero, che al Collegio romano non si decida di reintegrare comunque, con altri fondi, una parte della cifra da tagliare, in modo da ridurre comunque l’entità del taglio.