Manovra. Processo civile, lo straordinario per cancelliere pagato 75 e 50 euro l’ora

Pubblicato il 7 Luglio 2010 20:45 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2010 21:07

Al cancelliere al quale, secondo l’emendamento del governo alla manovra sul processo civile, verrà delegata l’assunzione della prova testimoniale potrà incassare, per ogni ora del suo impegno, una cifra che potrà oscillare tra i 75 e 50 euro. E’ quanto si legge nell’allegato C presentato dal governo alla manovra.

Il compenso per il cancelliere, si legge nell’allegato, è commisurato al tempo che impiegherà ad assumere la prova e verrà determinato in base alle ‘vacazioni’: con questo termine si intende un meccanismo di liquidazione del compenso che il governo, in questo caso, traduce in un’ora di lavoro.

”L’onorario per la prima ‘vacazione’ (cioè per la prima ora) è di 75 euro”, mentre sarà di 50 per ogni ora successiva. Tale compenso sarà raddoppiato quando il termine per il compimento delle operazioni non superi i cinque giorni. Potrà poi essere aumentato fino al 50% se il termine non supererà i 15 giorni.