Manovra, Santanché: via le auto blu, e tagli del 10 per cento a tutti i politici

Pubblicato il 15 maggio 2010 18:29 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2010 18:37

Daniela Santanché

Dopo Roberto Calderoli, anche Daniela Santanché torna sul tema dei tagli alla casta. L’onorevole del Popolo della Libertà propone un taglio del 10% degli stipendi non solo di parlamentari e ministri, ma anche degli amministratori locali a tutti i livelli, e un appello ai coordinatori del Pdl affinché predispongano una “lista” di adesione a chi nel palazzo e nei ministeri rinuncerà al privilegio dell’auto blu.

Daniela Santanché, sottosegretario all’attuazione del programma di Governo, rilancia raddoppiando sulla proposta del ministro leghista Roberto Calderoli. “Questo è il governo del fare – dice Santanché – e non della politica degli annunci. Per questo da subito i tre coordinatori del Pdl passino ai fatti approntando una lista di adesioni di tutti coloro che nei palazzi della politica e sul territorio intendano rinunciare al privilegio dell’auto blu”.