Manovra, sullo scudo fiscale “una carezza”: i dubbi della Finocchiaro

Pubblicato il 6 Dicembre 2011 9:50 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2011 10:00

ROMA – La manovra economica ''e' ancora sbilanciata'' sulla vicenda ''degli scudati: per quei soggetti ''che hanno violato la legge portando all'estero i loro capitali, per poi farli rientrare pagando solo il 4% francamente e' ancora una carezza''. Lo afferma il capogruppo del Pd al Senato, Anna Finocchiaro, intervistata da La Stampa dopo la presentazione della manovra economica del premier Mario Monti.

''Penso che si possa agire di piu' sui grandi patrimoni – aggiunge Finocchiaro – sulla dismissione dei beni dello Stato e sulle frequenze televisive. Ma certamente occorre insistere sulle grandi ricchezze''.

Il capogruppo del Pd fa sapere che il partito non fara' mancare l'appoggio al provvedimento e sottolinea come ''i nostri gruppi parlamentari hanno garantito l'approvazione di manovre che non erano le nostre – precisa – che non condividevamo assolutamente nel giro di tre giorni per il bene dell'Italia e quindi, penso che ci si debba muovere con la stessa responsabilita' anche adesso''.