Manovra: sindaci in piazza per protesta, Tremonti convoca comuni e province

Pubblicato il 23 Giugno 2010 13:02 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2010 13:02
chiamparino

Il presidente dell'Anci, Sergio Chiamparino

Centinaia di sindaci da tutta Italia stanno manifestando con il lutto al braccio davanti a palazzo Madama contro i tagli previsti dalla manovra finanziaria. Gridano “No ai tagli, sono a rischio i servizi” e al collo hanno appeso il cartello con sù scritto: “comuni con il cappio al collo”. Intanto il ministro dell’economia Giulio Tremonti ha deciso di convocare per le 14 di oggi province, comuni e comunità montane per discutere di eventuali modifiche alla manovra.

La decisione è arrivata dopo che il presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, aveva detto che se Tremonti non avesse convocato gli enti locali per discutere, il gesto sarebbe stato preso come “un atto di ostilità” a cui “si risponde con l’ostilità”.

Per i tagli della finanziaria sono a rischio, ha ribadito Chiamparino, gli asili nido, i trasporti pubblici locali, l’assistenza, la scuola, l’ambiente e le infrastrutture per la mobilità.

Chiamparino ha poi voluto chiarire che “questa non è una manifestazione politica contro il governo, ma una manifestazione dell’Italia, dei cittadini e dei Comuni, che vogliono continuare ad avere i servizi che hanno sempre.