Marcello Dell’Utri, partita la domanda di estradizione dal Libano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2014 16:53 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2014 16:54
Marcello Dell'Utri, partita la domanda di estradizione dal Libano

Marcello Dell’Utri (Foto Lapresse)

ROMA – Marcello Dell’Utri in Libano, è partita la richiesta di estradizione. Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha inoltrato alle autorità di Beirut tutti gli atti tradotti per far tornare in Italia l’ex senatore di Forza Italia, condannato in appello a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. 

Lo scorso 29 aprile i giudici del Riesame di Palermo hanno respinto la richiesta degli avvocati di Dell’Utri perché, secondo loro, aveva programmato una vera e propria fuga, come dimostrerebbe il tentativo di eludere i controlli della polizia italiana in aeroporto, facendo uno scalo a Parigi prima di proseguire per Beirut e i 50 chili di bagaglio. 

Marcello Dell’Utri è stato arrestato il 12 aprile scorso in un lussuoso albergo di Beirut e portato negli uffici della Polizia libanese in esecuzione del mandato di cattura internazionale legato alla nuova misura di custodia cautelare emessa nei suoi confronti dalla Corte d’appello di Palermo. I magistrati avevano ravvisato il pericolo di fuga alla vigilia della pronuncia definitiva della Cassazione. L’udienza decisiva, prevista per il 15 aprile scorso, è stata poi rinviata al 9 maggio dopo che entrambi gli avvocati dell’ex senatore hanno presentato un certificato medico.