Marcello Foa presidente Rai: c’è l’ok della Vigilanza. “Sarò garante del pluralismo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2018 20:40 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2018 22:15
marcello foa

Marcello Foa presidente Rai: c’è l’ok della Vigilanza. “Sarò garante del pluralismo”

ROMA – Via libera dalla Vigilanza. Marcello Foa è il nuovo presidente della Rai. Il sì con i voti di M5S, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. “Non ho mai militato in partiti, sarò garante del pluralismo” ha detto il neopresidente della tv di Stato. Il Pd non ha partecipato al voto. I “sì” sono stati 27, 3 i contrari, una scheda nulla e una bianca. Hanno votato 32 componenti della bicamerale su 40. E’ stato raggiunto quindi il quorum di due terzi previsto dalla legge per rendere efficace la nomina del presidente.

I tre voti mancanti. L’asticella per Foa avrebbe dovuto toccare quota 30: tanti erano i voti favorevoli sulla carta. “Mancano tre voti all’appello? Sì, non so cosa non ha retto: il voto è segreto. Esprimo soddisfazione per questa elezione”. Così Gianluigi Paragone (M5S) dopo l’elezione in Commissione di Vigilanza di Marcello Foa presidente della Rai.

Le critiche dell’opposizione. E se a Foa arrivano glia auguri degli esponenti della maggioranza gialloverde, molto dure le critiche dell’opposizione. Soprattutto sul tema dell’accordo tra Cinque Stelle e Berlusconi. “Berlusconi e Di Maio festeggiano il nuovo inciucio di Arcore con la nomina di Marcello Foa a presidente Rai. Un primo brindisi per una nomina illegittima che annuncia il ritorno del Cav e lo garantisce a scapito del servizio pubblico. M5Silvio”. Lo scrive su twitter il senatore Pd Dario Stefano. E Nicola Fratoianni di Leu: “Hanno trovato l’accordo, dopo la cena fra Salvini e Berlusconi: Forza Italia ha votato con M5s e Lega per Foa presidente della Rai: le mani di Berlusconi sulla tv di stato. Nessuna novità”.