Mariarosaria Rossi: “Il bunga bunga ora si chiama squit squit”

Pubblicato il 21 Ottobre 2012 10:13 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2012 10:15
Mariarosaria Rossi: “Il bunga bunga ora si chiama squit squit”

ROMA – Il bunga bunga ora si chiama “squit squit“. Mariarosaria Rossi, deputata Pdl, lo dice al Corriere della Sera. Mariarosaria Rossi è molto vicina a Berlusconi, tanto da essersi guadagnata sui giornali nazionali vari epiteti, come “zarina di Tor Crescenza“, “cerimoniera di Arcore” e persino “badante di Berlusconi“.

Parlando con Fabrizio Roncone, la Rossi ha svelato questo nuovo modo di dire negli ambienti berlusconiani, nell’ambito della vicenda Ruby. Ecco il passaggio completo: «Ieri con il capo siamo stati al processo e… okay, ho capito, aspetti, l’anticipo… Allora, sì: mi intercettarono mentre dicevo a Emilio Fede: “Che palle che sei… quindi bunga bunga, 2 di mattina, ti saluto…”. Però, per la millesima volta, chiarisco: bunga bunga era solo la battuta finale di una barzelletta che ci divertivamo a ripetere, era diventato uno stupido modo di dire. Adesso, tanto per capirci, abbiamo cambiato barzelletta e, infatti, tra noi, c’è un nuovo modo di dire…». E cioé “squit squit”.

La Rossi ha negato l’ipotesi che Berlusconi stia creando un nuovo partito del quale farebbero parte anche lei e altre fantomatiche “Amazzoni azzurre“. La Rossi dice: “Hanno detto persino che esiste una chat chiamata così”.

Infine Mariarosaria Rossi ha polemizzato con Daniela Santanchè, che ha chiesto a gran voce la rottamazione del Pdl. Secondo lei per uscire dalla crisi del partito ex forzisti ed ex An possono solo restare uniti.