Mario Adinolfi: “Sarò di nuovo padre. Ho fatto come i soldati in licenza”

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2018 11:26 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2018 18:51
Mario Adinolfi: "Ho fatto come i soldati in licenza, sarò di nuovo padre"

Mario Adinolfi: “Ho fatto come i soldati in licenza, sarò di nuovo padre”

ROMA – “Ho fatto come i soldati nel giorno di licenza”. Così Mario Adinolfi ha annunciato a sorpresa, ai microfoni di Radio Cusano Campus, che diventerà di nuovo padre. “L’ho saputo stamattina”, ha detto il leader del Popolo della Famiglia, ospite del programma Ecg.

I conduttori del programma Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio gli hanno quindi chiesto se si dia da fare in camera da letto anche in piena campagna elettorale: “Voi sapete – ha risposto Adinolfi – che i soldati dopo dieci giorni di lavoro quando hanno un giorno di licenza una carezza alla moglie la fanno. Poi siccome il signore è grande, ci dona la gioia di un bambino. Una grande gioia, siamo molto felici di poter accogliere una nuova vita nella nostra famiglia. Sono in giro per la campagna elettorale, la vita è frenetica, mia moglie un po’ disperata non avendo modo di darmi notizie mi ha mandato prima la foto di un test con le stanghette, poi mi ha mandato una foto in cui c’era scritto che era incinta. Qualcuno ha già detto che tra 18 anni il Popolo della Famiglia avrà un elettore in più”.

Adinolfi vuole un maschio: “Ho già due figlie femmine, vorrei un maschio tutta la vita. Il nome? Se è femmina la mia figlia più piccola ha già deciso Joanna, se è maschio c’è un derby tra me e mia moglie. Io vorrei chiamarlo Ludovico, lei Amedeo”.

Lui intanto è pronto a scommettere sul successo del Popolo della Famiglia: “Il 4 marzo conterete i voti del Popolo della Famiglia. Sono convinto che saranno centinaia di migliaia. Ormai copiano tutti. Berlusconi un giorno va in tv e dice che vuole cancellare la Legge Cirinnà, poi che vuole dare 1000 euro alle mamme. Evidentemente i nostri temi funzionano. Poi la Pascale l’avrà schiaffeggiato con la tessera dell’arcigay. Quello che è certo è che solo il Popolo della Famiglia ha nel programma la cancellazione della Cirinnà e dell’altra legge vergognosa legata al biotestamento”.

Un commento anche sul caso Cappato “La Legge è molto chiara – ha detto Adinolfi – l’aiuto al suicidio è punito nel nostro Paese, ma i giudici si sono comportati da Ponzio Pilato. Cose che succedono solo per Emma Bonino e i suoi amici”. E proprio sulla leader dei Radicali: “La sfido nel collegio di Roma 1. Lei con i soldi di Soros, noi a mani nude. Non ho nessuna stima di Emma Bonino, è quella che ho visto immortalata con la pompa di bicicletta ad uccidere i bambini. Spero di toglierle più voti possibili”.