Mario Borghezio: “Davide Bifolco? Teppista era, teppista rimane”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2014 10:26 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2014 10:27
Mario Borghezio: "Davide Bifolco? Teppista era, teppista rimane"

Mario Borghezio: “Davide Bifolco? Teppista era, teppista rimane”

ROMA – “Davide? Questi teppisti erano e teppisti rimangono”. Lo afferma Mario Borghezio della Lega Nord a La Zanzara, intervenendo sulla morte di Davide Bifolco, il ragazzo ucciso a Napoli da un carabiniere.

“Così si chiama uno che gira senza casco e non si ferma all’alt dei carabinieri. Non mi unisco al buonismo nazionale – continua – le manifestazioni in quel rione sono una vergogna nazionale”.

“Davide – dice Borghezio – è morto per colpa di Napoli. Sono indecorose quelle mamme urlanti del rione Traiano. Questa è l’Italia di merda, come dice la figlia di uno dei marò”.

“Per Napoli ci vuole uno come il generale Mori ai tempi del fascismo. Ci vogliono dei rastrellamenti nei rioni di camorra”, conclude.