Mario Borghezio espulso dagli “euroscettici”

Pubblicato il 3 Giugno 2013 16:57 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2013 16:57
borghezio

Mario Borghezio (foto LaPresse)

BRUXELLES – Mario Borghezio è fuori dal  gruppo parlamentare degli ‘euroscettici’. La Efd ha ufficializzato l’espulsione dell’esponente della Lega Nord. Fonti del gruppo, scrive l’Ansa nel dare la notizia,  hanno reso noto che ”una maggioranza superiore ai due terzi” si è espresso favorevolmente alla proposta fatta venerdi’ scorso dal co-presidente Nigel Farage.

La decisione è già stata comunicata al presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, con una lettera di Farage in cui si informa che ”da oggi” il leghista non fa più parte del gruppo Efd. Nella lettera non vengono indicati motivi specifici ma è evidente che la decisione è legata alla sospensione di Borghezio, datata 22 maggio, e legata alle dichiarazioni offensive del leghista contro il ministro Cecile Kyenge.

Borghezio in più occasioni ha negato di non aver mai offeso Kyenge. Evidentemente gli euroscettici non gli hanno creduto.