Monti: “Beppe Grillo è populismo dannoso: ci vuole come la Grecia”

Pubblicato il 12 Febbraio 2013 11:53 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2013 11:56
Mario Monti

Monti: “Beppe Grillo è populismo dannoso: ci vuole come la Grecia”

ROMA – Beppe Grillo è “populismo dannoso” secondo Mario Monti: ”Grillo, per una volta, vada in una piazza greca anziché nelle piazze italiane e vedrà la disperazione, la protesta e anche piazze piene di neofascisti. Se lui vuole con le sue urla e il suo populismo dannoso trasformarci nella Grecia faccia pure. Io non voglio niente a che fare con questo populismo”.

Intervenendo a Uno Mattina, Monti si è rivolto con sarcasmo nei confronti di Grillo rivolgendosi direttamente a lui e chiedendosi se poi il leader del Movimento 5 Stelle esista davvero. Certo, ammette il premier, esiste perché ”riempie le piazze” ma, aggiunge subito, ”non diciamo sciocchezze che portano la gente ad avere ancora più confusione in testa”. Il premier ha quindi risposto alle critiche rivoltegli nei vari comizi dal comico genovese: ”Io farei gli ordini dell’Europa? Io – è la risposta – sono riuscito assieme alla tenacia degli italiani ad uscire dal disastro finanziario dicendo no all’Europa che voleva darci dei prestiti per salvarci. Se l’avessimo fatto saremmo oggi come la Grecia. Grillo, per una volta, vada in una piazza greca anzichè nelle piazze italiane e vedrà la disperazione, la protesta e anche piazze greche piene di neofascisti. Se lui se la sente di prendersi la responsabilità, con le sue urla, di trasformare l’Italia nella Grecia, faccia pure. Io non voglio niente a che fare con questo populismo. Simpatico e spiritoso, ma dannoso”.