Monti, i “regali” al Vaticano: Imu sepolta, 17 milioni a due ospedali cattolici

Pubblicato il 28 Dicembre 2012 12:02 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2012 12:02
Monti, i "regali" al Vaticano: Imu sepolta, 17 milioni a due ospedali cattolici

Monti, i “regali” al Vaticano: Imu sepolta, 17 milioni a due ospedali cattolici

ROMA – Monti e la Chiesa cattolica, un idillio che non conosce crisi. Tra il primo appoggio, a inizio incarico, e la recente campagna elettorale, sempre benedetta dal Vaticano, ci sono due elementi di non poco conto. Il primo è, di fatto, la pietra tombale sull’Imu alla Chiesa. Il secondo è il regalo più recente, infilato in fretta nella legge Stabilità: 17 milioni di euro distribuiti a due ospedali cattolici. Due elementi messi in luce da due quotidiani di segno opposto.

Il Fatto Quotidiano parla dell’Imu, passata nel dimenticatoio, alla base del “nuovo patto” tra Monti e la Chiesa. Dieci giorni fa il cardinale Bagnasco si sarebbe rallegrato per l’addio definitivo alla tassa sugli immobili. Cosa che si aggiunge ai 223 milioni, secondo il Fatto, dati alle scuole paritarie e strutture cattoliche.

Vittorio Feltri sul Giornale invece ricorda l’ultimo “regalo” alla Chiesa da parte del governo Monti: 5 milioni di euro all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova, caro ad Angelo Bagnasco e 12 milioni al Bambin Gesù, ospedale pediatrico caro a Tarcisio Bertone.