Marione e la vignetta della Ue come Auschwitz. Poi cambia il lager in…water

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 15 Dicembre 2019 16:17 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2019 16:17
Marione (Mario Improta) e la vignetta della Ue come Auschwitz. Poi cambia il lager in...water

Marione e la vignetta modificata, in cui la Ue è diventata un water (foto da Facebook)

ROMA – L’Unione Europea raffigurata come se fosse Auschwitz: autore della vignetta, Mario Improta (in arte Marione Comix), fumettista arruolato da Virginia Raggi per portare coscienza civica nelle scuole (basti pensare al manga sulla raccolta rifiuti con la sindaca super eroina). Ma una vignetta così non passa inosservata: prima protesta il Pd, poi la Raggi prende le distanze, infine Marione cambia la vignetta e raffigura l’Ue…come un water. Le metafore del lager prima e del bagno poi vorrebbero supportare la tesi che la Gran Bretagna sia scappata da quella che era prima era descritta come una prigione e poi come una latrina.

Marione e la vignetta sulla Ue-Auschwitz.

“L’Unione europea come Auschwitz. L’Inghilterra come un bambino in fuga da un campo di sterminio. Ecco il miserabile vignettista della Sindaca Raggi che si cimenta in una vergognosa e offensiva rappresentazione della Brexit! Per farsi un po’ di pubblicità di bassa lega usa l’orrore dell’Olocausto. Offende milioni di vittime della follia nazi-fascista. Una rappresentazione satirica che colpisce per la sua crudeltà ogni democratico e tutti coloro che hanno combattuto contro le mostruosità delle dittature che hanno generato e teorizzato la Shoah”. Lo afferma in una nota il Pd Capitolino in riferimento ad una vignetta sulla Brexit pubblicata sui social da Mario Improta, che è anche autore del fumetto ‘civico’ promosso dal Campidoglio e divulgato nelle scuole per informare sul regolamento di polizia urbana di Roma.

“La sindaca Raggi apprezza ancora la satira del suo vignettista di fiducia? Ritiene ancora di doversi avvalere dell’ausilio di un personaggio del genere? È opportuno che la campagna in corso nelle scuole a firma del cosiddetto ‘marione’ sia ancora mantenuta?”, si domanda il Pd. “Quanto accaduto è vergognoso, offende i romani, gli italiani e gli europei, è inaccettabile che il signor Improta si faccia pubblicità sotto l’egida di Roma – conclude la nota -. La sindaca Raggi prenda le distanze da questo inqualificabile personaggio, chieda scusa e ritiri la campagna e il materiale diffuso con la firma di questo ignobile suo collaboratore”.

La Raggi prende le distanze dalla vignetta.

“Quella vignetta non ha nulla a che vedere con l’amministrazione ma ci tengo a dire che non rappresenta il mio pensiero e contrasta con la mia sensibilità su temi che mi hanno sempre vista impegnata in prima persona.
Bisogna fare molta attenzione quando si toccano tematiche come i campi di sterminio e le persecuzioni naziste”. Così la sindaca Virginia Raggi in merito alle polemiche per la vignetta pubblicata dal disegnatore Mario Improta sulla Brexit.

Marione e la modifica alla vignetta.

Dopo le polemiche vignetta modificata. E così Mario Improta, ovvero Marione, dopo essere stato bacchettato anche dalla sindaca Virginia Raggi ha cambiato la vignetta sulla Brexit: se in quella che ha scatenato le polemiche l’Ue era paragonata ad Auschwitz (con tanto di replica sulla strip del cancello con al scritta in ferro del lager nazista) ora nella vignetta rivista l’Ue è assimilata ad una latrina sul cui coperchio è scritto ‘Unione Europea’. L’Uk resta sempre un bimbo che fugge a gambe levate. Mario Improta è anche autore del fumetto ‘civico’ promosso dal Campidoglio e divulgato nelle scuole per informare sul regolamento di polizia urbana di Roma. (Fonti: Ansa e Facebook).