Politica Italia

Marò, Fidanza provoca: “India fuori da Expo 2015”

Carlo-FidanzaROMA – Carlo Fidanza, capogruppo di Fratelli d’Italia al Parlamento europeo provoca l’India e ne chiede l’esclusione da Expo 2015 per la vicenda dei Marò. 

Per Fidanza, già protagonista alcuni giorni fa di una contestazione anti India, serve una ritorsione:

“Dopo essere stati ridicolizzati dal Segretario Generale dell’ONU, forse è il caso che il Governo valuti la possibilità di ritorsioni che possano essere adottate unilateralmente, senza le lunghe trafile delle organizzazioni internazionali che si stanno dimostrando tutt’altro che solidali. Una di queste è certamente la sospensione della partecipazione dell’India all’Expo 2015 di Milano”.

“Se si sta valutando a livello europeo la possibilità di interrompere i negoziati per l’accordo di libero scambio Ue-Russia vuol dire che il business può e deve venire dopo il rispetto del diritto internazionale e la dignità delle nazioni e delle persone. Questo vale anche per Expo, al quale l’India ha aderito prontamente fiutando l’ottima vetrina per i propri affari.

Niente di male in tempi di rapporti sereni e distesi, un affronto inaccettabile dopo due anni di continue e palesi violazioni compresa la minaccia della pena di morte per i nostri Maró. Lo diciamo anche a tutela della stessa India. Non si capisce infatti come mai il governo di Delhi si ostini a voler partecipare ad un evento ospitato da uno Stato che considera ‘terrorista’”.

To Top