Maroni: “Governo Monti? Sta facendo la politica del gambero”

Pubblicato il 4 Maggio 2012 22:52 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2012 0:09

VERONA – ''Il governo Monti sta smontando tutto cio' che di buono abbiamo fatto, sta utilizzando la politica del gambero su tutti i fronti''. L'ex ministro degli Interni, Roberto Maroni, questa sera a Verona per chiudere la campagna elettorale del candidato alle comunali, il leghista Flavio Tosi, ha attaccato direttamente il comportamento dell'esecutivo dei tecnici. ''Probabilmente e' una ripicca nei confronti della Lega – ha detto Maroni davanti a oltre un migliaio di persone che ha dovuto in un paio di occasioni zittire perche' lo proclamavano in coro segretario del Carroccio – Lega unica all'opposizione. L'ultima sciocchezza di questo Governo – ha proseguito – e' stata quella in materia di residenze. Avevo dato ai sindaci, come ministro degli Interni, il potere di verificare le persone che chiedevano la residenza. Questo governo ha cancellato tutto affermando che basta un'autocertificazione per obbligare il sindaco a rilasciargli il documento''.

''Questo esecutivo – secondo Maroni – ha solo aumentato le tasse: non e' riuscito a tassare l'aria ma ha inventato la tassa sulla sfiga, quella che servira' a finanziare con l'aumento della benzina ad ogni disgrazia il lavoro dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine. Noi che volevamo, a questo proposito, andare a prendere i soldi delle mafie e non dei cittadini, abbiamo portato a casa circa venticinque miliardi di euro proprio per finanziare polizia, carabinieri e vigili del fuoco''.