Maroni visita in carcere Antonio Monella. Uccise ladro albanese, Lega chiede grazia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Marzo 2015 15:35 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2015 15:35
Maroni visita in carcere Antonio Monella. Uccise ladro albanese, Lega chiede grazia

Antonio Molella

BERGAMO – Martedì 10 marzo il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni andrà in visita al carcere di Bergamo. Non sarà una visita a un carcere. Maroni a Bergamo andrà per incontrare Antonio Monella, l’imprenditore di Arzago d’Adda in cella dallo scorso settembre a seguito di una condanna a 6 anni e 8 mesi per aver ucciso, nel 2006, un albanese di 19 anni che si era introdotto nel giardino di casa per rubargli il Suv.

Assieme a Maroni ci saranno anche altri esponenti leghisti: la Lega ha infatti portato avanti, negli ultimi mesi, la richiesta di grazia per Monella.

Monella già un anno fa ha detto di essersi pentito per aver ucciso Ervis Hoxa, il diciannovenne albanese che gli stava rubando l’auto. Monella, cui non è stata riconosciuta la legittima difesa,  non ci sta a passare per assassino spietato e ha messo per iscritto la sua volontà di rifondere i danni alla controparte: se necessario, come risarcimento, è disposto a vendersi una casa del valore stimato di 300 mila euro

La mia pena, ha detto mesi chiedendo la grazia

“è iniziata otto anni fa, quella tragica notte. Credo che la grazia parziale, sostanzialmente ipotizzata anche dal tribunale di sorveglianza, possa rappresentare una misura adeguata che mi consentirebbe di accedere a una misura alternativa al carcere. Più per i miei cari, che per me”.