Massa, il consigliere comunale leghista che ha chiesto un minuto di silenzio per Ashli Babbitt

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2021 15:09 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2021 15:09
Massa, il consigliere comunale leghista che ha chiesto un minuto di silenzio per Ashli Babbitt

Massa, il consigliere comunale leghista che ha chiesto un minuto di silenzio per Ashli Babbitt

Polemiche al consiglio comunale di Massa dove un consigliere leghista ha chiesto un minuto di silenzio per la fan di Trump morta durante l’assalto a Capitol Hill.

“Chiedo un minuto di silenzio per Ashli Babbitt, la ragazza uccisa durante l’occupazione del Campidoglio”

A parlare, in apertura di Consiglio comunale, è stato il consigliere della Lega di MassaLuca Guadagnucci.

Dopo di lui è intervenuto anche Matteo Bertucci (gruppo Persiani sindaco) che ha chiesto di estendere il minuto di silenzio non solo alla fan di Trump ma anche alle altre tre persone rimaste uccise nel corso dell’irruzione a Capitol Hill.

Massa, la replica di Martina Nardi (Pd): “Mi vergogno e chiedo scusa a chi ama la democrazia”

Le parole di Guadagnucci (e di Bertucci) hanno sollevato un’aspra polemica in consiglio comunale.

Mi vergogno e chiedo scusa a tutti coloro che amano la democrazia”, ha detto la deputata del Pd, Martina Nardi, “lo faccio a nome di tutte le cittadine e i cittadini di Massa che purtroppo hanno la sventura di essere governati da un’amministrazione di destra, che ha osservato un minuto di silenzio per dei terroristi“.

“La maggioranza ha dimostrato chiaramente di stare dalla parte di Trump e dalla parte di chi scandiva gli slogan ‘Hang Pence’ (impicca Pence, ndr) e sfoggiava simboli dell’estrema destra suprematista”, ha dichiarato Elena Mosti (gruppo Volpi sindaco). (Fonte: Il Fatto Quotidiano)