Politica Italia

Mastrapasqua, inchiesta si sgonfia: probabile archiviazione, resta al suo posto

Antonio Mastrapasqua

Antonio Mastrapasqua

ROMA – Antonio Mastrapasqua va verso l’archiviazione. Per dirla con le parole del Fatto Quotidiano che dà la notizia: ne uscirà pulito come un bambino. E a questo punto il problema è tutto politico e in mano al premier Enrico Letta, troppo precipitoso, forse, nel chiedere un approfondimento della posizione del presidente Inps nell’ottica di un’eventuale rimozione dall’incarico.

Il Fatto Quotidiano cita fonti della Procura che su Mastrapasqua indaga e che si prepara a chiudere il tutto con un nulla di fatto:

 “Mastrapasqua va verso l’archiviazione per la parte delle cartelle, mentre quella sui crediti Inps non lo vede nemmeno indagato: comunque il suo legale ha portato le certificazioni dei debiti sottoscritti dalle Asl debitrici e quindi anche questa parte si dovrebbe chiudere”. 

Resta la questione politica. Il presidente Inps, al di là della somma (legale) degli incarichi difficilmente accetterà di dimettersi se non è neppure indagato. Paradossalmente la vicenda giudiziaria per così come è uscita sembra poterlo rafforzare.

Resta in parte in piedi la questione del conflitto di interessi. Ma anche in questo caso non è una questione collegata all’inchiesta. Il conflitto di  interessi, piuttosto, è “implicito”, collegato alla pluralità degli incarichi che Mastrapasqua ricopre. C’è un problema: la legge lo consente. Casomai la legge è il problema, non chi ne trae giovamento.

 

To Top